How it feels to be a Spoker? – Marco

Manca poco alle ferie e in H/S si respira già quell’aria di vacanza. Tutti lavorano con un ritmo più veloce del solito, quasi frenetico. Come se servisse ad arrivarci più in fretta.

Marco è arrivato da qualche giorno, lo noto subito perché lavora anche lui tutto concentrato, ma ha un’espressione diversa dagli altri. Come se conoscesse qualche segreto che a noi non passa minimamente per la testa.

Questa è la sua storia.

– Ciao, possiamo chiacchierare un po’? *mi sorride*
– Beh, sono io che faccio questa domanda di solito, ma certamente! *rispondo*

– Partiamo subito con le domande: di cosa ti occupi?
– Al momento offro consulenze alle aziende in materia di Brand Positioning. Ma non è sempre stato così. Ci ho messo un po’ a trovare la mia strada!

– Allora dicci come come sei arrivato ad interessarti e a specializzarti in questo settore?
– Ho iniziato come educatore, seguivo ragazzi con disabilità. Ma ho capito fin da subito di non avere le competenze necessarie per dare il giusto contributo a situazioni complesse come quelle, quindi ho cambiato strada.
Mi sono laureato in Lingue e Comunicazione e mi sono subito affacciato nel mondo delle Startup: ci occupavamo di contenuti per Web Tv. Ma anche lì avevo come la sensazione che ci mancasse qualcosa, così per conto mio ho approfondito gli studi sul Marketing.
Per un periodo quindi ho fatto l’Agente di Commercio e il Broker. *fa una pausa*

– E poi che è successo?
Un avvenimento per me molto importante. A causa dell’ambiente lavorativo in cui mi trovavo ho perso l’udito all’orecchio destro. Questo mi ha dato la forza di licenziarmi e fare il primo passo nella direzione giusta. Ho iniziato, infatti, ad offrire consulenze di Comunicazione e Marketing alle aziende. Sino a che anche questa volta sentivo di dover fare un passo avanti, passo che ho fatto partecipando al corso di Posizionamento di marca di Marco De Veglia.
Dopodiché ho contattato le 16 aziende più importanti della Sardegna proponendomi come Responsabile del Marketing e della Comunicazione. Ho usato un metodo un po’ inusuale ma di certo efficace. Ho raccontato loro il mio percorso, gli ho dato del tu e li ho invitati a fare due chiacchiere insieme.

– E ha funzionato?
– Sì! Uno di loro mi ha richiamato e dopo poco tempo mi ha assunto! Ho iniziato a seguire anche altri clienti e a testare il metodo di Brand Positioning imparato nel corso con Marco. Ho provato ad adattarlo alle esigenze delle aziende che seguivo, adattarlo e migliorarlo sino ad ottenere un risultato ottimale! Anche Marco se n’è accorto e così ha inserito un mio case history nel suo ultimo libro dedicato all’argomento: Zero Concorrenti!
Da lì ho iniziato a partecipare a degli eventi nazionali  dove offro delle consulenze one-to-one alle imprese che vi partecipano e a collaborare con Marcello Mancini ideatore di Performance Strategies (un evento formativo che porta in Italia i numeri uno al mondo nella formazione per il business).

– Quali sono quindi i tuoi progetti per il futuro?
– Innanzi tutto come freelance mi sento molto più libero sia professionalmente che creativamente, posso scegliere solo i progetti che ritengo validi e stimolanti, inoltre mi permette di avere degli orari più flessibili e quindi di avere più tempo da dedicare alla mia famiglia. Ecco forse non l’avevo ancora accennato ma ho 6 figli!
Nel futuro vorrei continuare a crescere professionalmente, sono venuto qui in H/S con questo sogno. Il mio desiderio è proprio quello di trovare nuovi professionisti da cui imparare, con cui collaborare e dare vita a progetti sempre più grandi e interessanti.

Allora buona fortuna Marco e benvenuto nella nostra Community!